martedì 21 febbraio 2017

Cappello di pane integrale

La sera è il mio momento "creativo". Ho tempo libero da spendere come voglio e per chi voglio. Dopo cena il marito se ne va in palestra e lo sento tornare quando io sono già sotto il piumone bella rannicchiata. Le ore che intercorrono in questo lasso di tempo, me ne sto molto spesso al computer con Amelia acciambellata sulle gambe (...ve l'ho già detto che pensa di essere un gatto??!! Le manca solo di fare le fusa e la metamorfosi sarebbe completata!!!) a sistemare foto, scrivere ricette, informarmi, studiare e curiosare sui social e nei blog altrui. E' un momento tutto mio, mi rilasso e anche la scrittura nasce fluida e senza forzature.
Ed è proprio in questo momento che nascono i miei post e le idee per la mia cucina. Ho sempre a portata di mano un quadernino a quadretti e una penna, mi scrivo appunti e bilancio ricette da provare nei giorni successivi...a volte hanno successo, altre un po' meno ma è sempre una continua crescita e scoperta. 
Con i lievitati, poi, è ancora più stimolante e se sono al culmine della fase creativa, mollo tutto quello che sto facendo e corro in cucina a rinfrescare il lievito per l'impasto della mattina...perché devo vedere nel più breve tempo possibile cosa viene fuori!


Raramente capitano gli amori a prima vista, quelle ricette che le appunti con meticolosa precisione e che riproduci passo passo, proprio come il pane di oggi. Mi sono semplicemente limitata a dimezzare le dosi dei "Cappelli di pane" dall'ultimo libro di Sara Papa...e non me ne sono pentita, perché la ricetta è davvero perfetta così com'è!


Ingredienti x1 cappello:

500 g di farina integrale macinata a pietra
375 g di acqua naturale a t.a.
100 g di lievito madre attivo*
8 g di sale integrale
4 g di malto d'orzo in polvere

Olio e.v.o. q.b. x la ciotola
Farina integrale macinata a pietra q.b. x il piano di lavoro e la superficie

*Rinfrescato e al raddoppio.

Ho effettuato l'impasto in planetaria ma si potrà procedere anche a mano ottenendo lo stesso risultato.

Versare la farina nella ciotola della planetaria insieme a 300g di acqua. Impastare brevemente con il gancio a foglia, quanto basta per assorbire il liquido. Coprire con un canovaccio e far riposare 30 minuti.
Unire il lievito madre, il malto e l'acqua avanzata (75g). Montare il gancio ad uncino e portare ad incordatura. Infine aggiungere il sale e riportare l'impasto in corda.
Coprire con un canovaccio e far riposare 30 minuti.
Spolverare il piano di lavoro di farina, rovesciarci l'impasto e praticare una serie di pieghe a libro. 
Formare una palla e porla in una ciotola leggermente unta d'olio. Far lievitare al caldo fino al raddoppio. Io l'ho messa nel forno spento con la luce accesa per 5 ore.
Preriscaldare la pietra refrattaria per 30 minuti a 250°C.** 
Nel frattempo dividere l'impasto lievitato in due pezzature da circa 500g cadauna. Formare una palla con una, pirlandola bene sul piano di lavoro e adagiarla su una teglia rivestita di carta da forno. Dividere la seconda pezzatura in 3 parti da circa 170g cadauna ed intrecciare. Avvolgere il primo impasto con la treccia e sigillare bene la chiusura. Spolverare la superficie di farina e far riposare circa 15 minuti.
Infornare facendo scivolare il pane direttamente sulla pietra refrattaria aiutandosi con la carta da forno sottostante. Cuocere per 15 minuti, poi abbassare la temperatura a 180°C e proseguire per altri 30 minuti.
Valutare sempre i tempi di cottura e le temperature in base al proprio forno.
Sfornare e far completamente raffreddare su una gratella.


**Per chi non avesse la pietra refrattaria, seguire questa tecnica di cottura.

Una volta freddo tagliare a fette.


Per conservarlo al meglio, vi consiglio:
-intero- in dispensa in un sacchetto di carta (o meglio ancora una federa di lino), lontano da fonti di umidità. 1 settimana. Tagliare e tostare al momento della degustazione. 
-a fette- in frigo in sacchetti di plastica. 10 giorni. Riportare a temperatura ambiente prima di gustare, meglio scaldarlo qualche istante in forno o sotto il grill.
-a fette- in freezer in sacchetti di plastica. 3 mesi. Passare le fette ancora congelate qualche istante sotto il grill caldo del forno prima di portare in tavola. 


Un pane davvero versatile che vi potrà accompagnare in ogni pasto della giornata, dalla colazione, semplicemente tostato e servito con un velo di confettura, alla cena, passando per il pranzo e la merenda!


Con questa ricetta partecipo a Panissimo di Febbraio:

61 commenti:

  1. Meticolosa non solo nella'ppuntartelo, ma anche nell'eseguirlo a dir poco alla perfezione!!!! Stupendo direi, ma da golosa dovrei anche assaggiarlo!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mila...il sapore è ancora meglio dell'estetica :-P

      Elimina
  2. ma che bello e poi questo nome, simpatico, sto pane va bene per tutto, farcito, da solo, nella torta se avanza, per la bruschetta, è perfetto in pratica! buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lilli, mi fa davvero piacere il tuo gradimento <3

      Elimina
  3. E COME AL SOLITO NON TI SBAGLI MAI, HAI CREATO UN CAPOLAVORO. IN PIU' IL NOME SI ADDICE TANTISSIMO AL PERIODO, BRAVA CARA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  4. No vabbè questo lo devo provare assolutamente. E' stupendissimo come forma e poi è integrale, quindi è proprio per me :-)

    RispondiElimina
  5. Que bonito y bien saludable sin refinar :-)))
    Un saludito

    RispondiElimina
  6. bellissimo questo pane! sei riuscita a modellarlo quasi fosse una scultura... bravissima consu :)

    RispondiElimina
  7. Complimenti, viene voglia di mangiarlo. Bella la forma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fra, qualunque forma avesse avuto questo pane, sarebbe stato delizioso :-P

      Elimina
  8. Ciao Consu non so come stai tu, ma le tue ricette le vedo in formissima :))

    RispondiElimina
  9. La rilassatezza e l'intimità di cui parli traspare dai tuoi post, credimi!
    Bellissimo questo pane tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Leti, mi fa davvero piacere riuscire a trasmettere queste emozioni :-)

      Elimina
  10. senti ma ... mi hai letto nel pensiero? volevo farlo io per panissimo, poi ho cambiato idea e ho panificato altro (posto domani) pensa che coincidenza se l'avessimo fatto entrambe nello stesso giorno :-))))
    è perfetto Consu.. bravissima tesoro!

    RispondiElimina
  11. Ma che cagnoline abbiamo? La mia non mi si acciambella ma si mette di fianco a me con la testolina contro alla gamba e ogni tanto sbircia sul monitor cosa appare ^_^ che voglia imparare a scrivere??? :-))
    Ma torniamo a cose serie, anzi serissime: questo pane è stupendo, di una forma spettacolare, perfetto e fragrante. Da me non si conserverebbe a lungo purtroppo!
    Bravissima!
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...le nostre cucciole sono davvero uniche :-) non so proprio come ho fatto a stare senza di lei fino ad oggi :-)
      Grazie Dani <3

      Elimina
  12. Diventi sempre più brava, la forma di questo pane è uno spettacolo...e chissà quanto è buono!!!
    Un abbraccio stella e buona serata

    RispondiElimina
  13. Spettacolare a dir poco questo capolavoro di pane che hai realizzato,rimango sempre incantata dalle tue creazioni e dalla tua bravura:))).
    Bravissima come sempre Consuelo ti faccio i miei migliori e più sinceri complimenti:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  14. non ho mai avuto dubbi che tu sia un'artista Consu, oggi ne ho un'ulteriore conferma, complimenti ! Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Proprio bello questo pane... coreografico e profumato!A presto LA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^_^ il profumo della farina integrale è davvero inebriante :-)

      Elimina
  16. Ma che pane meraviglioso cara Consuelo, sei sempre più brava! Ciao, a presto ^_*

    RispondiElimina
  17. Ma che bel pane hai fatto e poi l'integrale piace molto anche a me, bravissima !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di aver incontrato anche i tuoi gusti :-)

      Elimina
  18. Strepitoso il tuo pane, bravissima!

    RispondiElimina
  19. Più o meno, anche senza il marito e un cucciolo a quattro zampe, anche le mie serate sono così, mi rilasso un po' e cerco sempre ispirazioni! poi va a finire che mi riempio la testa di idee e non so mai da dove partire :D. Il pane che fai tu ormai è scontato dirlo che è una favola, però è bello perchè ti metti sempre in gioco anche sulle cose che ti riescono già bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia...stasera quando sarò nel mio "momento creativo" ti penserò <3

      Elimina
  20. Bravissima con i lievitati hai proprio un'amore ricambiato!!!
    Meraviglioso questo pane dalla forma accativante, come mi piacerebbe assaggiarlo!!!
    Ma che dolce la piccola Amelia!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lauretta, non sai come vorrei accontentarti!

      Elimina
  21. La panificazione non ha proprio segreti per te ! Bella alveolatura, complimentissimi.

    RispondiElimina
  22. E che spettacolo è questo pane!!!!! nella forma.. nell'alveolatura.. essendo 100% farina integrale.. smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia :-) il pane integrale è in assoluto il mio preferito :-)

      Elimina
  23. che forma meravigliosa e che alveolatura perfetta! Complimenti tesoro è perfetto!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  24. Come mi idenfitico nelle tua descrizione di mente pensante studiosa e attiva, anche se fare il pane mi piace devo invece ammettere di non avere ancora la tua abilità per cui il tuo cappello lo guardo con ammirazione. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Serena, è solo questione di pratica ^_*

      Elimina
  25. Ecco che la mia fatina ha fatto un'altra magia!!!!TI ADORO

    RispondiElimina
  26. Sono qst momenti per sè, in cui ci si vuole bene e si fa quello che si ama che ci rendono persone interessanti e ricche. Per qst tua continuaa ricerca, questo tuo continuo pensare, scrivere, leggere, appuntare, provare io ti ho sempre sentita vicina e amica, compagna di banco a distanza in qst mondo variegato e complicato che è il web e i suoi abitanti.
    In qst paese virtuale io ti ho sempre immaginata come una amichetta di quelle che si tengono a braccetto e insieme a cui si divide il cesto della merenda.
    .... e so che sarei fortunata a dividerlo con te, per le bontà che sforni! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...che bellissima immagine 😍 grazie Ele ❤️

      Elimina
  27. Che bello Consu!! Lo farò sicuramente, scappo a rinfrescare la mia pasta madre ;-) Bravaaaaa
    :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi...non vedo l'ora di gustarmi la tua versione ^_*

      Elimina
  28. E' bellissimo!!!!! Non ti sei sentita in colpa a tagliare quelle fette? Sarà stato buonissimo anche!!!
    Ho comprato il libro perché il corso fatto qui da me non mi ha convinta più di tanto.... ora mi cimento anche io in questi lievitati e mi raccomando: non farmi sconti sulle critiche e suggerimenti che detti da te, sono preziosissimi per me <3
    Un bacione grande tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che farai dei capolavori :-) per ogni dubbio, io sono qui :-)

      Elimina
  29. e come si fa Consu? qua sei diventata un'artista del pane proprio! che brava, che bellezza di pane!!!!!
    grazie mille tesoro! un abbraccio

    RispondiElimina