giovedì 1 giugno 2017

Cornetti sfogliati a lievitazione naturale con pochissimi grassi

A casa mia la colazione è diventata un rito irrinunciabile. Ricordo ancora quando andavo a scuola e dovevo svegliarmi talmente presto per essere puntuale in classe al suono della campanella, che il mio primo pasto era costituito da una merendina trangugiata in fretta nel tragitto che mi portava alla fermata del bus. Da allora di cose ne sono cambiate fino a far diventare quel momento della giornata uno dei più importantI, tanto da condizionarci anche nella scelta dei nostri spostamenti! Quando ad esempio dobbiamo prenotare l'albergo, ci assicuriamo sempre che ci sia la prima colazione inclusa (magari di quelle a buffet con tavolate infinite di sfiziose varianti), per potersi sedere con calma e gioire del risveglio del palato! L'idea di bere un cappuccino in piedi al bancone di un bar, non fa proprio per noi!
Ecco perchè dedico molta attenzione a non far mai mancare qualcosa di "homemade" da pucciare nel latte! Personalmente prediligo i fiocchi d'avena, ormai divenuti insostituibili compagni del primo mattino, ma il marito è vecchio stampo e adora la tradizionale colazione con brioche o biscotti da inzuppo.
Alla prima occasione che mi si è presentata di dover impastare qualcosa per le scorte mattutine, mi sono ricordata di questa ricetta ed ho voluto replicarla mettendo in pratica l'esperienza accumulata nel frattempo in fatto di lievitati ed il risultato è sotto i vostri occhi!
E' mio dovere invitarvi a provarli magari proprio in vista delle vostre colazioni lente del lungo ponte del 2 giugno! 


Non perdetevi l'occasione di gustarveli appena sfornata o ancora tiepidi...l'esperienza vale l'ustione!


Ingredienti x32 pezzi:

500 g di farina di tipo 1 macinata a pietra
160 g di lievito madre attivo*
2 uova intere bio
195 g di latte scremato freddo di frigo
100 g di zucchero semolato
40 g di burro tedesco fuso
1 bacca di vaniglia
1 pizzico di sale integrale
Semola rimacinata** q.b.

x la sfogliatura
40 g di burro tedesco fuso

*Rinfrescato e al raddoppio.

**Io Senatore Cappelli macinata a pietra.

Ho effettuato l'impasto nella planetaria ma si otterranno ottimi risultati anche lavorando a mano o in un capiente mixer.

Sciogliere il lievito nel latte utilizzando il gancio a foglia. Unire le uova leggermente sbattute e lavorare ancora. A parte setacciare la farina insieme allo zucchero, unire all'impasto e utilizzare il gancio ad uncino per portare ad incordatura. Quando l'impasto risulta ancora slegato, aggiungere i semi raschiati dalla bacca di vaniglia. Sciogliere metà del burro in un pentolino antiaderente senza farlo bollire, addizionare fuori dal fuoco l'altra parte del burro ridotto a dadini e mescolare bene fino a farlo sciogliere.
Versare a filo nella planetaria senza perdere mai l'incordatura e lavorare a media velocità per farlo perfettamente assorbire. Incorporare per ultimo il sale e fermare la macchina.
Bagnarsi le mani con acqua fredda e togliere l'impasto dalla planetaria. Ripiegare su se stessa con movimenti veloci e adagiare in una ciotola.
Sigillare con pellicola e far riposare in un luogo caldo e lontano da correnti d'aria per 1 ora.
Dividere l'impasto in due parti uguali (circa 540-550g cadauna). Stendere ogni pezzo in un disco sottile 2-3 mm e di circa 35cm di diametro, aiutandosi con un po' di semola ed un mattarello. 
Sciogliere metà del burro con lo stesso metodo di prima e spennellare tutta la superficie. Tagliare in 16 spicchi aiutandosi con la rondella da pizza.


Arrotolare dal lato più esterno, ripiegando la punta sul fondo in modo che in lievitazione non si aprano. Adagiare a poco a poco su una teglia rivestita di carta da forno avendo l'accortezza di distanziarli.


Fare lo stesso con il secondo pezzo di pasta. Spennellare tutti i cornetti con il burro avanzato e se necessario aggiungere un goccio di latte.
Sigillare le 2 teglie con pellicola trasparente e far lievitare fino al raddoppio in un luogo caldo e lontano da correnti d'aria (io nel forno spento e con la lucetta accesa, ho impiegato 3 ore).


Preriscaldare il forno in funzione statica a 250°C per 15 minuti. Poi abbassare la temperatura a 200°C e infornare nel ripiano intermedio una teglia per volta. Cuocere ognuna per circa 20 minuti.



Valutare sempre i tempi e le temperature in base al proprio forno.
Sfornare e far raffreddare su una gratella.


Una volta freddi si possono chiudere in sacchetti da alimenti di plastica e congelare.


Chiusi in un barattolo di vetro ermetico, possono essere consumati entro 5-6 giorni. Consiglio sempre di scaldare qualche minuto prima di gustare per far sprigionare tutti i suoi aromi e la suo originale fragranza!


Nonostante i pochissimi grassi, questi cornetti sono gustosi e delicati al palato, leggerissimi e con una piacevole sfogliatura interna.


Ogni cornetto contiene circa 90 Kcal e pochissimi sensi di colpa...direi che sono stata proprio brava, quindi mi merito il bis alla prossima colazione! 

Dono questa ricetta alla raccolta:
Ricette itineranti

52 commenti:

  1. Che goduria per gli occhi ,immagino farcite di marmellata 😻😻😻

    RispondiElimina
  2. Molto belli da vedere e che gran bontà nel mangiarli.. anch'io li preferisco appena caldi ed abbinati poi al caffè-latte una vera pillola energetica mattutina.
    Buona giornata
    Nadia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nadia, direi che siamo sulla stessa lunghezza d'onda ^_*

      Elimina
  3. Questi cornetti tesoro sono delicatissimi e leggeri e sanno di buono e di casa..la mia colazione preferita e magari visto che domani ho tempo prendo la tua ricetta e la provo!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  4. Oh quanto tempo è passato dal mio ultimo saluto (ti ho letta ugualmente, ma sono talmente sfinita da non riuscire nemmeno a lasciare due righe e ciò non è educato): potevo non tornare con i cornetti? Ne sono golosissima e spesso sostituisco un pasto frettoloso con un bel cornetto caldo mangiato in relax e con gusto!
    Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addirittura come sostituto del pasto??? Allora te ne devo spedire un po :-)
      Grazie della visita Tati e a presto <3

      Elimina
  5. E' vero per te i lievitati ormai non hanno più segreti, questi mini croissant sono bellissimi da vedere con una splendida sfogliatura. Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Anche in casa mia vale la stessa cosa, la colazione al bar non fa proprio per me. Quando siamo in viaggio uno dei parametri più importanti nella scelta dell'hotel è proprio il buffet della colazione. Di solito mangio tanto da dover saltare il pranzo :-) questi concettini sono davvero invitanti, se devo essere sincera non amo i croissant troppo burrosi, questi sembrano leggeri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...ci siamo capite alla perfezione :-P quindi non potrai che amare questi cornetti ^_^
      Grazie Ele <3

      Elimina
  7. anche per me la colazione in piedi al bancone non esiste proprio, bevo te inoltre che si beve più lentamente e la gente al banco è di fretta, si irrita se stai troppo, viva le colazioni lente con prodotti fatti in casa, l'unico dramma è che ne mangerei mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lilli, vedo con piacere che siamo in molti a pensarla così ^_^

      Elimina
  8. Anche io, come tuo marito, amo avere qualcosa da pucciare o cumunque accompagnare al mio latte e caffè mattutino, non posso proprio farne a meno. Ma devo dire che sono sempre stata così, non sono mai uscita di casa, in fretta, senza aver fatto una ricca colazione. Belle tue brioche, hai fatto bene a volerle rifare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho imparato a seguire questa buona abitudine solo da adulta con l'inizio della convivenza con mio marito...x lui la colazione è sempre stata "sacra" :-)

      Elimina
  9. Hanno un aspetto invitantissimo, io prima di pucciarli nel latte li aprirei a panino e aggiungerei un po' di confettura...
    Naturalmente homemade!
    Buon weekend lungo e buone colazioni!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi...mi sembra un ottimo suggerimento ^_^
      Grazie Silvia e buon we a te <3

      Elimina
  10. Fáciles y perfectos :-)
    Un saludito

    RispondiElimina
  11. noi staremo a casa in qst ponte e quindi direi che mi stai consegnando tra le mani la ricetta della felicità mattutina. quella vera, che ti fa girare bene tutto il giorno! grazie Consu!

    RispondiElimina
  12. Troppo carini *_* Peccato che io vivo all'estero quindi niente ponte e niente tempo per impastare :( Alla colazione sana e homemade però non rinuncio mai, questa ricetta mi sarà sicuramente di ispirazione per i miei round di produzione scorte :D Un abbraccio e buon we lungo a te :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice, vedrai che questa ricetta non ti deluderà :-)

      Elimina
  13. Amo il momento della colazione, ma anche per me è staTa una lunga conquista, a casa mia non c'era questa tradizione così attenta, e invece io sentivo sempre l'esigenza di sedermi con calma e dare la giusta importanza a questo momento della giornata! Quando posso preparo anche io biscotti e torte, senza esagerare però, perché l'ago della mia bilancia poi corre! Questi cornetti sono perfetti, ne hai fatti abbastanza per la colazione di un paio di settimane! Sarà contento il marito! Buon lungo weekend 😘😘😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, stessa esperienza e stesso punto di arrivo..se non è questa sintonia :-)
      Buon we a te, coccolati <3

      Elimina
  14. Ormai nei lievitati sei insuperabile, questi cornetti sono spettacolari, complimenti. Un bacione e buona serata.

    RispondiElimina
  15. Detto che faccio sempre colazione in tempo record e che mando giù una tazza di latte come una medicina...ma quando decido di essere rilassata mi godo la colazione. E questi cornetti fanno assolutamente al caso. Salvo la ricetta e provo quanto prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non potrei più fare colazione così...è un rito che determina la buona riuscita della giornata :-)
      Grazie della visita e felice we <3

      Elimina
  16. Ecco...oggi ho fatto un post sull'importanza della colazione e sul non-uscire-con-la-merendina-in-mano e tu uscivi con la merendina? Nooooo, non ci posso credere ;)
    Io non sono mai uscita senza colazione, ho proprio necessità di farla. E di questi cornetti ne mangerei anche due (però con un pochino di confettura posso?)
    Un bacio e buon fine settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...infatti ho letto il tuo articolo 😅
      Grazie x aver gradito il mio post e la ricetta, ti auguro un felice we <3

      Elimina
  17. Riesco a fare veramente colazione solo nel weekend, e allora mi prendo il tempo necessario per mangiare bene. Questi cornetti sarebbero davvero ideali abbinati allo yogurt :))) Dal lunedì al venerdì sveglia alle 5:30, alle 6 sono fuori casa...
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..io anche quando devo svegliarmi presto, metto la sveglia prima x poter fare colazione :-P ormai è un appuntamento a cui non posso e non riesco a mancare!

      Elimina
  18. Sei bravissima cara Consu, perfetti e tanto invitanti!!!

    RispondiElimina
  19. Ce la faccio tardi ma arrivo .. peccato che il post vecchio non si vedano poi le immagini. Beh ... ti costerà per punizione doppia razione di brioches alla sottoscritta (le penso tutte ... 😇)

    RispondiElimina
  20. Cara Consuelo anche per me la colazione rappresenta il momento della giornata che preferisco:torte da colazione,muffins,biscotti o crostate fatti in casa non devono mai mancare!Così come la tazzona di caffellatte!;).
    Non immagini quanto vorrei anche i tuoi meravigliosi e golosissimi cornetti:hanno un aspetto veramente splendido e perfetto così come la consistenza interna!:)).
    Bravissima come sempre ti faccio i miei migliori complimenti!:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy, sono felice di trovarti d'accordo :-)

      Elimina
  21. Mio Dioooo non puoi farmi questo mi sto leccando i baffi da 5 minuti!!!!! Bravisssssssssssima !!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...sono felice di averti fatto quest'effetto ^_*

      Elimina
  22. Li avevo adocchiati su Fb e, adesso che ho letto la ricetta, devo dire che sono proprio fantastici. Proverò a farli anche io con i miei vari senza, speriamo che vengano belli e buoni con i tuoi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara...aspetto con entusiasmo la tua versione :-)

      Elimina
  23. Come sei brava... sono perfetti, anche più belli di quelli che si trovano nei bar! Piccoli, invitanti, come spicchi di sole che rallegrano la mattina... iniziare così la giornata ha una marcia di ottimismo in più, peccato la distanza, se no ti farei arrivare con un vassoio per me e uno per i miei mici! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi...sto giusto replicando l'impasto, se vuoi faccio una spedizione rapida :-P
      Un abbraccio a te e ai miciottoli <3

      Elimina
  24. a me questo primo caldo toglie le forze e le voglie di impastare ma con queste visioni mi si riaccende la lampadina Consu!!! chissà che profumo e..... se fossimo vicine di casa ne avrei assaggiati diversi di queste delizie!!!! grazie cara!

    RispondiElimina
  25. questi cornettini sono strepitosi! inutile dire che anche per me la colazione è sacra... e la tua proposta così leggera e golosa è tutta da copiare! bravissima consu! un bacio :)*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tizi, sei sempre troppo carina <3

      Elimina