venerdì 30 giugno 2017

Panbauletto multicereali allo yogurt

Molti non capiranno l'esigenza irrefrenabile di accendere il forno con queste temperature tropicali proibitive ma, se come me siete "impastatori seriali", vi metterete dalla mia parte e sosterrete la "mia causa"!
Ammetto di aver avuto la malsana idea di mettermi ad impastare anche un panettone o un pandoro o una colomba, chesso' roba del genere, visto che con questo caldo in un paio d'ore è già tutto pronto per la cottura mentre in inverno c'è da inventarsi delle fantasiose celle di lievitazione...ma ho avuto pietà di me stessa e della mia famiglia e mi sono limitata allo stretto necessario!
La pizza del sabato sera è irrinunciabile, stesso discorso per il pane integrale per accompagnare le mie insalate serali, poi ci sono le focaccine da farcire per il mare e, a tutto questo, non ci vuoi aggiungere anche un bel panbauletto per la colazione?! La confettura di albicocche necessitava di una buona base per l'assaggio, giusto?!


Mi sono risparmiata la biscottatura delle fette, per amor proprio e della mia pressione sanguigna, ma appena torna un po' di fresco provvederò a replicare con questa variante! Per il momento mi limito a tostarne un paio ogni mattina mentre sale il caffè nella moka,  poi porto tutto in terrazza insieme al vasetto di confettura color del sole e mi regalo la prima coccola della giornata!


Ingredienti x1 stampo da plumcake 11x27cm:

300 g di farina integrale*
150 g di semola integrale Senatore Cappelli*
100 g di lievito madre attivo**
200 g di latte di riso bio
100 g di yogurt bianco magro
45 g di olio di riso bio
15 g di germe di grano
15 g di zucchero integrale
1 cucchiaino di sale integrale

*Macinata a pietra.
**Rinfrescato e al raddoppio.

Ho effettuato l'impasto nella planetaria ma si otterranno ottimi risultati anche impastando a mano o in un capiente mixer.

Versare nella planetaria le farine, le germe di grano, lo zucchero e il lievito. A parte sbattere lo yogurt nel latte. Versarlo quindi a filo lavorando a bassa velocità con il gancio ad uncino. Appena inizia ad incordare, aggiungere a filo l'olio e farlo incorporare. Portare nuovamente ad incordatura. Aggiungere infine il sale e lavorare ancora quel tanto che basta per farlo assorbire dall'impasto.
Fermare la macchina e rovesciare l'impasto sul piano di lavoro leggermente unto d'olio. Fare una serie di pieghe a libro e formare una palla. Coprirla a campana e farla riposare per 30-40 minuti. Riprendere l'impasto e dividerlo in 4 pezzature uguali (circa 230-235g cadauna). Pirlare in palline e adagiare nello stampo, precedentemente rivestito di carta da forno, una accanto all'altra. Spennellare la superficie con un po' di latte di riso e sigillare con pellicola.


Far lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio, circa 3 ore (in estate sotto il sole, in inverno nel forno spento con la lucina accesa).
Spennellare nuovamente la superficie con il latte di riso e adagiare lo stampo in una teglia. Posizionarla nell'ultimo ripiano in fondo al forno e accendere a 250°C in funzione statica. 
Dopo 30 minuti, abbassare la temperatura a 200°C e proseguire per altri 20 minuti.
Valutare sempre tempi e temperature in base al proprio forno.
Togliere dallo stampo e adagiare il pane sulla gratella nel forno spento con lo sportello a spiffero. Far completamente raffreddare.


Una volta freddo, tagliare a fette spesse 8mm/1cm e a piacere biscottare in forno ventilato.


Le fette si conservano in sacchetti da freezer ben chiusi per 10 giorni in frigorifero e fino a 3 mesi nel congelatore.
Tostare sempre prima di servire.


La mollica è molto morbida e fitta, ottima per accogliere un generoso strato di confettura!


Il suo gusto poco dolce, ben si abbina anche a sapori salati...provate ad utilizzare qualche fetta per sfiziosi crostini da aperitivo o come base per dei sandwich sani e leggeri, non ve ne pentirete!


Dono questa ricetta alla raccolta:

36 commenti:

  1. Amazing! Have an awesome weekend.


    Bloglovin
    STYLEFORMANKIND.COM

    RispondiElimina
  2. E chi ti ferma più, zietta!! Prima o poi ti chiedo un pezzetto del tuo lievito ^_^
    Sei adorabile, anche senza biscottatura :D

    RispondiElimina
  3. Ma io ti capisco, pure io riesco ad accendere il forno con questo caldo!!
    Bellissimo il tuo pane.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. bellissimo questo panbauletto!! O_O

    RispondiElimina
  5. Credo sia un qualcosa di psicologico. Faccio le verdure arrosto molto raramente e in questa settimana non ho fatto altro che arrostire zucchine, melanzane, cipolle e chi più ne ha ne metta. Quindi ti capisco perfettamente.

    Il pane è uno spettacolo. Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...mi consolo Sonia :-P
      Grazie della visita e felice inizio settimana <3

      Elimina
  6. delizioso questo panbauletto!! una vera coccola per la colazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Linda, non posso che darti ragione ^_^ le colazioni sono migliori in sua compagnia ^_^

      Elimina
  7. Anche in casa mia alla pizza del sabato (che a volte migra alla domenica) non ci si rinuncia anche con 40°, ma il resto rimane nel foglio degli appunti con scritto "da fare più avanti" :)
    Però... caspita se è buono questo pan bauletto!
    Un bacione e buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihihi...ti facevo più temeraria :-P
      Grazie Dani e buona settimana a te <3

      Elimina
  8. Vuoi mettere una colazione così? Io ti capisco benissimo Consu, tranquilla. Per il momento io sono un pò ferma con i lievitati ma solo perchè non ho voglia. Mi sto godendo i miei piccolini, visto che mia figlia ha bisogno di una mano. Ma ti confesso che anche a me è venuta voglia di fare una bella veneziana. Come dici tu, in poche ore è pronta da cuocere e ... vuoi mettere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che in te avrei trovato una complice...di pazzie :-P
      Grazie Terry e goditi questo momento <3

      Elimina
  9. Spettacolare!!!!! io ho il mio pan bauletto in lievitazione... a vedere prima la tua ricetta la provavo! un bacio e buon w.e. :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia, aspetto con entusiasmo la tua versione :-)

      Elimina
  10. Ti invidio un po', perché io al contrario proprio non avrei il coraggio, la settimana scorsa poi mi bastavano i 40° fuori !!!! Ora finalmente ha rinfrescato e una pizzetta ci potrebbe stare e anche questo pan bauletto, la lista degli ingredienti è super e l'aspetto stupendo. Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lisa :-) vedrai che questo panbauletto non ti deluderà :-)

      Elimina
  11. E chi rinuncia al Saturday Night Pizza? :)
    E poi DEVI accendere il forno. Chi rinuncia ai tuoi capolavori?
    Mille baci!
    MG

    RispondiElimina
  12. Secondo me il forno va acceso minimo minimo per solidarietà verso tutti i pizzaioli d'Italia, se poi si tratta di sfornare meraviglie come questa, a maggior ragione!

    RispondiElimina
  13. ecco perchè le cucine estive sotto le pergole sono una figata! (per chi ha la pergola..ed è già una fortuna quella) io pensavo di metterne una in cantina... che ne pensi?
    mi sembra di scorgere una scritta... aspetta che ingrandisco... oh si! io sull'etichetta del primo vasetto leggo distintamente "per Simona" :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...la terrazza è la mia salvezza in estate, così ci posso sfuggire quando il forno è acceso :-P

      Elimina
  14. Gnam gnam ma che voglia di pane e marmellata...pure adesso mi fa gola questo bellissimo pane, sei sempre una forza della natura Consu....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica, sei davvero molto gentile <3

      Elimina
  15. Superlativo questo tuo pane cara, bravissima Consu!!!!

    RispondiElimina
  16. guardo e ammiro, ogni ricetta è più buona della precedente, sei super brava !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara del complimento, sei troppo carina <3

      Elimina
  17. Queste fette sono spettacolari!!!
    Love, Paola.
    Expressyourself

    RispondiElimina
  18. Come posso fare le tue ricette senza il lievito madre? Che dosi devo usare nel sostituirlo ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi sostituire il lm con 10g di lievito di birra. Dovrai solo far attenzione ad aumentare la quantità di latte se l'impasto risultasse troppo asciutto o viceversa un po' di farina. Si parla nell'ordine dei 50g circa.

      Elimina