mercoledì 6 dicembre 2017

Pane integrale con le noci alla semola e grano Verna

Capita spesso anche a casa mia di rimanere a corto di pane. Lo so che qualcuno di voi non mi crederà ma ultimamente vi assicuro che ne consumiamo tantissimo a discapito di pasta e cereali. I tempi per i pasti sono risicati all'osso e cosa c'è di più veloce che una bella insalata con una fetta tostata di pane?! Oppure una zuppa calda (..cotta, ahimè, rigorosamente nella pentola a pressione..) con del buon pane sul fondo del piatto ad assorbire tutti i sapori?! Inoltre anche al mattino "la fetta tostata" diventa protagonista con un velo di confettura o miele, visto che il forno è impegnato a cuocere altro e i dolci da credenza per la prima colazione passano in secondo piano.
Ecco che mi sono ritrovata ad impastare un bel chilo di farine per crearmi un po' di scorte per le prossime due settimane (...o almeno spero che riesca a durare tanto..ma l'olio novo non aiuta a fare scorte e una fetta finisce anche nel menù della merenda!).
Ho scelto come sempre farine integrali macinate a pietra piene di buon nutrimento e fibra, arricchendo il tutto con il nuovo raccolto di noci arrivato direttamente dalla Garfagnana...cosa chiedere di meglio?!

ps: si vede che mi diverto ad usare i nuovi cestini?!


Ingredienti x2 pani:

500 g di farina integrale di grano Verna*
340 g di semola integrale Senatore Cappelli*
160 g di semola rimacinata di grano duro
150 g di lievito madre attivo**
810 g di acqua naturale a t.a.
80 g di gherigli di noce
10 g di sale fino 
1 cucchiaino di Mielebio Rigoni di Asiago
1 cucchiaino di olio e.v.o.

*Macinata a pietra.
**Rinfrescato e al raddoppio.

Ho effettuato l'impasto nella planetaria ma si otterranno ottimi risultati anche lavorando a mano.

Versare le farine nella ciotola della planetaria insieme a 610 g di acqua. Mescolare velocemente con il gancio a foglia fino a far assorbire tutto il liquido. Coprire con un panno e far riposare per 1 ora.
Aggiungere il lievito spezzettato, il miele e la rimanente acqua. Portare ad incordatura con il gancio ad uncino. Infine incorporare il sale. Far riposare nella macchina per 20 minuti.
Ungere una grande ciotola e rovesciarci l'impasto. Con le mani inumidite praticare una serie di pieghe in ciotola, coprire con un panno e far riposare per 30 minuti. Ripetere l'operazione altre 2 volte intervallate sempre da un riposo di 20-30 minuti.
Spolverare il piano di lavoro con della semola e rovesciarci l'impasto. Dividerlo in due pezzature e unire alla prima le noci spezzetate con le mani. Impastare brevemente per incorporarle e praticare una serie di pieghe a libro. Adagiare in un cestino da lievitazione generosamente infarinato ponendo le pieghe rivolte verso l'alto. Sigillare con pellicola e riporre in frigorifero per 20-24 ore.
Fare la stessa cosa all'altra pezzatura aggiungendo a piacere semi o lasciandolo al naturale. 
Preriscaldare la pietra refrattaria a 250°C per 30 minuti in funzione statica. Togliere il pane alle noci dal frigo, rovesciarlo su una teglia rivestita di carta da forno. Incidere la superficie con un coltello affilato e farlo scivolare sulla pietra refrattaria aiutandosi con la carta da forno sottostante. Cuocere per 15 minuti, poi abbassare il forno a 210°c e proseguire per altri 15 minuti. Eliminare la carta da forno da sotto il pane e portare la temperatura a 180°C. Proseguire per altri 10-15 minuti. Sfornare e far raffreddare su una gratella. Procedere nello stesso modo con l'altro pane.
Valutare sempre tempi e temperature in base al proprio forno.


Una volta freddo, tagliare a fette.


Consigli di conservazione:
-pane intero. In dispensa in un sacchetto di carta. Consumare entro 1 settimana, tagliandolo all'occorrenza.
-pane a fette. Chiuso in sacchetti di plastica da alimenti. In freezer si conserva fino a 3 mesi, in frigorifero fino a 10 giorni. Scaldare sempre prima di servire.


Questo pane è davvero versatile, ottimo a tutto pasto, dagli antipasti passando per i primi ed infine i secondi. 


Delizioso a colazione leggermente tostato, gustato al naturale o con un velo di miele o confettura.


Con questa ricetta partecipo al contest:

48 commenti:

  1. Che buono il tuo pane integrale con le noci, segno subito la ricetta e provo a realizzarlo . Un abbraccio, buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, mi fa molto piacere aver incontrato i tuoi gusti ^_^

      Elimina
  2. Tu sei la realizzazione dei miei sogni!! Un pane totalmente integrale, peraltro con il tocco delizioso delle noci, è quanto di più intenso possa desiderare :)
    Sei uno spettacolo, Consu!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che tesoro Erica <3 te ne spedisco una pagnotta ^_^

      Elimina
  3. i tuoi lievitati sono sempre spettacolari!! O_O

    RispondiElimina
  4. Il mio amato grano Verna... Ogni volta che posso, al Consorzio agrario di Siena, faccio scorta di super pacconi ma durano ben poco. Ottimo pane, anche a casa mia si volatilizza. Un abbraccio, Lorena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lorena...quando il pane è buono non avanza mai :-P

      Elimina
  5. Ogni volta che passo di qui e vedo le tue pagnotte mi vengono gli occhi a cuoricino 😍 Ci credo che non durano, come si fa a resistere??? Ciao ciao.

    RispondiElimina
  6. fantastico questo pane! con le noci arrivate fresche fresche poi... chissà che bontà. per me il massimo sarebbe spalmarci un velo di burro e confettura per colazione! bravissima consu :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e non hai avuto una cattiva idea :-P x colazione è il TOP!

      Elimina
  7. Bontà divina! Complimenti, veramente uno spettacolo di pane! Per una fettina sfiderei anche la mia intolleranza al glutine! (Ma mica mi fermerei ad una fettina...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...sei troppo simpatica! Ma sai che non sapevo della tua intolleranza?? :-(

      Elimina
  8. Spettacolo lo posso dire? ti è venuto perfetto!!!! Chissà che sapore... Baci

    RispondiElimina
  9. Spettacolari questi pani ,beati i vicini che possono godere del buon profumo del tuo pane .😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...e pensa che spesso si beccano anche gli assaggi ^_*

      Elimina
  10. Il pane nero... io LO ADORO! Ma ho imparato solo da grande a "capire" il valore delle farine non raffinate. Fino a 5/6 anni fa, ancora non davo una possibilità a queste meraviglie! Mi sono persa tantissimo.
    E sai che per la prima volta al super ho trovato la farina di semola rimacinata INTEGRALE? Non l'avevo mai vista, incredibile... e così, dato che ormai sono una panificatrice compulsiva come te, ho pensato che non potesse mancare nella mia dispensa. Poi entro qui e guarda un po' che cosa ti leggo nella ricetta? :D
    Se non è un segno questo! :D
    E non parliamo di noci... in casa non mancano mai (e solo perché ho il marito che dice che prevengono il colesterolo... tze, tutte scuse, gli piacciono e basta! XD)!
    Un bacino Consu! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero sei entrata nel club delle panificatrici-seriali?? Benvenuta Robi, siamo sempre più in sintonia <3<3<3

      Elimina
  11. bellissimo e buono! anche io spesso aggiungo noci al mio pane, fanno benissimo io ne mangio 2 al giorno, quindi ancora più salutare, brava Consu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo..io spesso anche più di due :-P sai com'è LA GOLA!!!

      Elimina
  12. Che pane stupendo e poi con l'aggiunta delle noci ancora più buono. Bacioni e buona serata.

    RispondiElimina
  13. Wow, que rico y que buena pinta tiene! Casi siempre como pan integral! 😋😋😋

    RispondiElimina
  14. Che bel pane, mette un gran appetito! ^_^
    Buona serata, un bacio.
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale :-) sono felice di averti suscitato queste sensazioni ^_*

      Elimina
  15. Il pane con le noci mi piace moltissimo, tanti è vero che a volte abbino il pane alle noci :)
    Oltre ad essere ottimo è anche molto carino da vedere.
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, mi fa molto piacere questa nostra affinità di palato ^_*

      Elimina
  16. Ho deciso: vengo ad abitare vicino a te!!! La mattina, poi, verrò a suonarti al campanello...una fetta di pane/ due me la dai? troppo , troppo goloso questo pane e tanto brava tu, ti abbraccio!

    RispondiElimina
  17. Cheeeeee meraviglia... non ci sono parole per descrivere questo pane... DElizioso! A presto LA

    RispondiElimina
  18. Io impazzisco per il pane con le noci... tu sei una grande!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    RispondiElimina
  19. Uno splendore, ne mangerei troppo :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...è un rischio che vale la pena correre :-P

      Elimina
  20. Quando il pane è già buono così non ha bisogno d'altro!

    RispondiElimina
  21. Il tuo invitante pane di prima mattina mi ispira svariate combinazioni per ottime colazioni. Un abbraccio Consu e serena festa. Sabrina

    RispondiElimina
  22. Che pane!!! Io purtroppo ne preparo ben poco ormai...solo per me :( e, a volte, per lo sconforto nemmeno mi ci metto..
    Mi rifaccio gli occhi qui da te ^_^
    Un caro abbraccio ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no no no Sandrina! Anche solo per te devi farlo..anzi a maggior ragione devi coccolarti ^_^ Dai retta a me :-)

      Elimina
  23. Anche se con qualche giorno di ritardo, non posso non prendere una fetta di questo bellissimo pane! E' grigio e con le righe... le mie passioni attuali quando mi vesto o nell'arredamento, ahaha! Sai sempre stupire, quando metti le mani in pasta e arriva tutta l'energia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franci, mi rallegrano le tue parole <3

      Elimina
  24. Questo pane è stupendo ma si sa già che con i lievitati hai davvero una marcia in più. Mi piacerebbe però capire come fai ad evitare di far attaccare l’impasto al cestino. Io li ho da 3 o 4 anni e dopo il primo insuccesso non li ho più nemmeno voluti vedere. Guarda caso, 3 giorni fa ho deciso di riprovarci. Ho spolverizzato bene il cestino di farina e ci ho messo l’impasto ma quando sono arrivata a capovolgerlo, una parte mi è comunque restata attaccata. C’è qualche trucco che non conosco? Già mentre ce la metto, la farina si stacca dalle pareti e cade dai fori 😟 Comunque complimenti perché un pane così, neanche dal fornaio.
    Un abbraccio a te e ad Amelia ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, io di solito li spolvero con abbondante semola e non mi si è mai attaccato. Forse dipende dall'idratazione che ha il tuo impasto?? Magari prova a far fare la lievitazione in frigo, questo dovrebbe aiutarti a staccarlo bene nel momento della cottura :-)
      Spero di esserti stata d'aiuto e ti rimanda un caloroso abbraccio anche da parte nostra <3

      Elimina