mercoledì 9 aprile 2014

Pane a tutto riso con semi di papavero

Questa primavera ci sta regalando delle bellissime giornate! Ne ho subito approfittato per rimettere in funzione la bici, la mia compagna di viaggio che da qui a ottobre sarà il mio mezzo preferito di locomozione, ed oggi ci siamo dedicate una bella pedalata sotto i raggi del sole. Quanto mi mancavano questi momenti! 
Nonostante le temperature si siano impennate, non ho ancora intenzione, invece, di mandare in ferie il mio forno e continuo ad utilizzarlo smodatamente. Non sono ancora pronta a fare a meno di pane, pizza e focaccia! Non smetterò mai di ripetere quanto adori mettere le mani in pasta e da quando nella mia vita è entrato il "pupetto" (la mia pasta madre) è diventato tutto ancora più piacevole. Basta davvero poco per risollevare una giornata negativa e stressante...un po' di farina e un pizzico di fantasia ed il mio umore si trasforma come per magia! Il suo profumo sa di casa e di prodotti genuini ed io riesco a rivedere le cose con le giuste sfumature.
Oggi avevo proprio voglia di un sapore delicato ed avvolgente e sono riuscita a trovarlo lasciandomi ammaliare dal gusto delicato del riso. Ne è nato un pane che mi ha fatta innamorare fin dal primo momento per la sua fragranza, la sua versatilità e l'aroma rotondo.
Non avevo ancora panificato con la farina di riso e la soddisfazione nel vederlo crescere fuori misura tra le mie mani è stata impareggiabile. Ho intensificato il tutto utilizzando al posto dell'acqua il latte di riso che ha conferito al prodotto finito una consistenza unica che si scioglie letteralmente in bocca, lasciando solo un senso di pace...come potrei rinunciare a tutto questo?! 


Dosi per un pane da circa 800 g:

250 g di farina di riso**
250 g di farina di tipo 1 macinata a pietra (o farina 0)
140 g di lievito madre attivo*
400 ml di latte di riso**
1 cucchiaio di olio di semi di mais**
Semi di papavero q.b.


* Rinfrescata la sera prima.

** Da agricoltura biologica.

Spezzettare il lievito madre in una capiente ciotola.  Versare il latte di riso e sciogliere tutto con una forchetta. Aggiungere le farine ed incorporarle grossolanamente all'impasto utilizzando sempre la forchetta. Amalgamare per ultimo l'olio. Far riposare l'impasto a temperatura ambiente per circa 10-15 minuti. Spolverare il piano di lavoro di farina e rovesciarci l'impasto. Fare le pieghe a libro e rimettere la forma nella ciotola unta d'olio. Coprire con pellicola trasparente e mettere in frigo per 24 ore.

Preriscaldare il forno a 220°C ponendo sul fondo una ciotola colma d'acqua.
Spolverare il piano di lavoro di semi di papavero e rovesciarci l'impasto. Fare altre pieghe a libro e dare la forma desiderata. Posizionare il pane su una teglia rivestita di carta da forno ed incidere la superficie con un coltello affilato. Infornare nel ripiano basso del forno e cuocere per 15 minuti. Poi abbassare la temperatura a 200°C e proseguire la cottura per altri 45 minuti. Se vedete che il pane prende troppo colore, spostare la teglia nel ripiano intermedio. Sfornare e far completamente raffreddare su una gratella.


Una volta freddo si può conservare:
-In dispensa il pane si mantiene fragrante per circa 1 settimana ben chiuso in un sacchetto di carta, in tal caso consiglio di tagliarlo al momento di servire.
-Tagliato a fette, chiuso in sacchetti da alimenti e riposto in freezer si conserva fino a 3 mesi. Al momento del bisogno, sistemare le fette desiderate sotto il grill caldo del forno oppure metterle in frigo a scongelare per 1 notte.



Note
Un pane dal colore bianchissimo a contrasto con i semini neri di papavero, che conquisterà tutti i sensi. La vista per la sua bellezza, l'olfatto per il suo inebriante profumo, il tatto per la sua immensa morbidezza ed infine il palato che incontrerà prima la crosticina croccante fino  poi a sciogliersi nella mollica fragrante.

Un sapore delicato e gustoso che vi conquisterà fin dalla prima fetta.
Un pane molto versatile che ben si presta a versioni dolce (es. per la colazione spalmato di marmellata), sia nel salato per crostini o semplicemente come companatico.

Con questa ricetta partecipo a Panissimo di Aprile

62 commenti:

  1. Brava Consuelo...anche io ho preso la bici e porto Antonio in giro...con il pane sei una forza!!!!!! Baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, bici e pane sono tra le mie passioni ^_*

      Elimina
  2. Ma cosa dice tuio marito quando vede tutti questi bellissimi pani che fai???io non ho il coraggio di ritentare con la pasta madre ,mi diventava sempre acida se fossi vicino a me potresti insegnarmi tantissime cose....hai fatto bene a prendere la bici un po' di sole fa bene cosi fai il pieno di vitamina D...baci dolcezza e buonissima serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...mio marito non dice niente..magna e basta :-P !!!!
      Sarebbe un vero onore x me poterti riavvicinare alla pasta madre..io non saprei + farne a meno!
      Un mega bacio <3<3<3<3<3

      Elimina
  3. Tesoro, il mio forno non va in ferie nemmeno ad agosto :D ! Qui ieri sembrava estate, ma oggi piove parecchio..anche se la temperatura continua ad essere buona :) Favoloso questo pane, mi piace un sacco ! Ti abbraccio tesoro :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...a dire al verità nemmeno il mio :-P ma riduco drasticamente il suo utilizzo!
      Grazie Mary, vedrai che anche da te domani splenderà il sole ^_^

      Elimina
  4. E' semplicemente una goduria!! Eh sì, già me lo vedo con delle belle fette di salame nostrano!!! Scappo!!! Aiuto! La mia linea...che ormai è diventata una curvilinea!!
    Bacioni grandi Consu<3<3<3<3<3<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...troppo simpatica Annalisa :-D
      Ti assicuro che non c'è bisogno del salame x valorizzarlo anche da solo ha il suo perché ^_*
      Grazie tesoro e buona serata <3

      Elimina
  5. A me basta leggere le tue ricette e il tuo entusiasmo per far tornare l'allegria anche nelle giornate più cupe! Per fortuna splende il sole e la voglia di stare all'aperto nel tempo libero è incontenibile! Penso tu possa comprendermi più che bene! Un bacione cara Zia Consu! <3
    P.S: per non rinunciare ai tuoi meravigliosi impasti, potresti pensare di panificare di notte quando arriverà il troppo caldo!? Eheh! Scherzo, ma sono troppo buoni! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anita, mi fai commuovere dall'emozione di riuscire a trasmettermi la mia passione e voglia di vivere <3<3<3<3
      Hai ragione, ti capisco, come c'è un pomeriggio di sole non riesco a lasciarmi sfuggire l'occasione di stare in giro ^_*
      ps: non preoccuparti il mio forno è in funzione anche a Ferragosto, solo che ne riduco parecchio il suo utilizzo ^_*

      Elimina
  6. Consu!!!! Grazie per tutte queste ricettine con l lievito madre!! Fine settimana devo panificare... hehehehhee, bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te che mi segui ^_^ Vedrai che sarà un successo, tienimi informata ^_^

      Elimina
  7. Ciao Zietta eccomi tornata da Orvieto e trovo questa bella pagnottela pronta ad aspettarmi, mi fa gola e i semi di papavero li adoro in viaggio ne ho fatto una bella scorta. bacioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata Vero..ho già visto che hai avuto un gran successo e ti rinnovo i miei complimenti ^_^
      Grazie e buona serata <3

      Elimina
  8. meravigliosa la tua pagnotta!! sei troppo brava!
    che belle queste giornate, mettono di buon umore ^_^
    un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, il sole, l'aria aperta ed una bella fetta di pane ed il sorriso non può che esplodere sul viso ^_*
      Grazie tesoro <3

      Elimina
  9. Ma quanto sei brava a fare il pane Consu!!!! Mi stupisci sempre con le tue idee...questo al riso è strepitoso!!!! Un bacione cara!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, mi fa davvero piacere <3<3<3<3

      Elimina
  10. Ciao Consu, mi piace molto la consistenza della farina di riso, sia nei dolci che nei salati...questo pane con l'aggiunta dei semi di papavero è favoloso...bravissima come sempre!!!
    bacioni, buona serata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei dolci avevo avuto modo di provarla mentre nei lievitati ancora mi mancava..ma ti assicuro che non mi ha assolutamente delusa :-D
      Grazie Ely e felice serata anche a te <3

      Elimina
  11. Questo pane dev'essere davvero ottimo, lo assaggerei più che volentieri! Un bacione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, sono sicura che ti conquisterebbe ^_*

      Elimina
  12. Pane stupendo e devo dire che le tue ricette di pane sono sempre molto belle ... peccato la mia avversione per la pasta madre perché altrimenti mi ci sarei subito cimentata! Le foto sono sicura che rendono giustizia a questa meravigliosa creatura che hai sfornato!!!
    super baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Clara, 6 davvero gentile <3
      Penso che dovresti darti una chance con la pasta madre..anch'io all'inizio non ero molto convinta ma adesso mi chiedo perché ho aspettato tanto!

      Elimina
  13. a me usare il forno dà grande gioia!!! Anche d'estate!!! Mi piacciono tanto i tuoi esperimenti con il pane! e con la descrizione che hai fatto mi è sembrato quasi di assaggiarlo!!! un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io adoro usare il forno e penso di dimostrarlo ogni giorno ^_*
      Grazie Meri, sono felice che questo pane ti abbia conquistata :-D

      Elimina
  14. Che spettacolo questo pane e che morbidezza, poi anche il colore cosi' bianco mi piace...bravissima zia Consu!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annalisa, mi fa molto piacere :-D

      Elimina
  15. Vedi, come sai amo profondamente la mia città, ma Genova è proprio l'anti bici e a me manca tantissimo perché quando ero in Toscana per lavoro o andavo a trovare mio marito amavo fare lunghe passeggiate pedalando. Va beh, mi consolo con questo tuo come al solito fantastico pane!
    Un bacio Consu, e pedala un po' anche per me che magari perdo qualche chilo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...6 troppo simpatica Vale ^_^ Io non riuscirei a stare senza bici e come spunta il sole amo saltarci in sella e farmi una bella girata :-D Mi scarica, mi rilassa..stessi effetti che ottengo quando impasto :-D
      Grazie e buona giornata <3

      Elimina
  16. Mamma mia Consu, che invidia, quando vivevo a Pisa anche io ero sempre in bici ma qui a Genova, come dice Valentina, è impossibile, devi essere Coppi!!! Il tuo pane è una meraviglia!! Brava!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace Silvia e capisco quanto possa mancarti..io non riuscirei proprio a rinunciarci!
      Grazie <3

      Elimina
  17. Complimenti cara un pane meraviglioso!!!!

    RispondiElimina
  18. Io dico che come lo fai bene tu il pane, nessuno! Sei troppo geniale XD
    Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
  19. Una panificatrice provetta, complimenti!

    RispondiElimina
  20. Ma sai che a guardare questa bellissima pagnotta non avrei mai detto che è fatta con farina di riso?!? Complimentissimi, zia! Ora però ne vorrei una fetta ^_^.
    (so di meritare un bel "allora fatti la pagnotta!!" io però non ho ancora mai avuto il coraggio di approcciarmi alla pasta madre...)
    Un bacioneeee!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi affrontare questa paura..sono sicura che non te ne pentiresti! Anch'io all'inizio ero spiazzata all'idea ma poi mi sono dovuta ricredere!
      Grazie cara e buona giornata <3

      Elimina
  21. certo a vedere qst splendido pagnottone, mi innamoro anche io eh! ;-)

    RispondiElimina
  22. che bel pane, e deve essere anche buonissimo! :P

    RispondiElimina
  23. quei semini sparsi dentro Consu...... buoni!
    grazie tesoro per ricordarti sempre di noi!
    Sandra
    p.s. mi aspetto una ricetta anche per il mio contest, quello della pasta fresca, e non una ricettina.... una ricettona!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Sandra..i semini dentro ci sono finiti quando ho fatto le ultime pieghe e sono stati molto graditi ^_*
      ps: cercherò di fare il possibile x stupirti ^_*

      Elimina
  24. tesoro le tue pagnotte, ormai, sono una garanzia per me. Ma che per caso trovo sul tuo blog la ricetta per far nascere il "pupetto", vorrei provare a farlo anche io ma dal web non so quale ricetta prendere......mi aiuti tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo confessarti che nemmeno io saprai da dove cominciare..il mio lievito mi è stato donato ed era già molto attivo, quindi non ho avuto nessun problema! Ci sono molti gruppi di "spacciatori" di pasta madre, guarda se vicino a te trovi qualcuno che te lo può dare già fatto...secondo me come primo approccio è la soluzione migliore!
      Spero di esserti stata utile.
      Buona giornata Vale <3

      Elimina
  25. Che brava che sei! pedala anche per me che sono una gran pigrona!!!
    Io preferisco stendermi al sole con un buon libro e magari piluccare una fetta di questo buon pane!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...invece dovresti combattere la pigrizia ^_* vedrai che una bella pedalata o passeggiata sotto il sole gioverà anche all'umore :-D
      Grazie Mari <3<3<3<3

      Elimina
  26. wow! mi intriga molto l'uso della farina e del latte di riso! voglio assolutamente provarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Linda, vedrai che non ti deluderà ^_*

      Elimina
  27. E' perfettamente perfetto!

    RispondiElimina
  28. Anche io adoravo usare la bici quando vivevo a Pavia!
    Purtroppo ora che sto a Milano e che devo attraversare tutta la città per venire al lavoro non la posso usare, se ci tengo alle mie piume :))) però il sabato e la domenica è proprio piacevolissimo fare un giro in sella, assaporare le belle temperature con l'aria ancora fresca e frizzante!
    Io prima o poi devo assaggiare una delle tue pagnotte, sono tutte veramente troppo invitanti e sai che io ne sono drogata :)
    Un bacino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che in una grande città sia molto difficile viaggiare in bici ed è uno dei tanti motivi per cui sono felice di stare in una piccola.
      Grazie Marghe, il tuo gradimento mi fa sempre piacere <3<3<3<3

      Elimina
  29. Io la farina di riso la utilizzo pochissimo ma tu hai fatto un gran bel pane!! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sonia, a dir la verità anch'io la utilizzo poco ma penso che d'ora in poi sarà più presente nella mia cucina ^_*

      Elimina
  30. Ottimo pane! E davvero è difficile farne a meno...io, mio malgrado, ci sto provando perchè vorrei tanto entrare in un bel paio di pantaloni che ho acquistato l'anno scorso ma che ho paura che ora come ora sarebbero un po' strettini....perciò per qualche settimana, dovrò ridurre drasticamente pane, pasta e dolci. Ce la farò???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io trovo molto difficile rinunciare al pane e x mantenermi in forma faccio molto sport e lo sostituisco spesso alla pasta in modo da mangiare i carboidrati in quantità equilibrate..funziona :-D
      Grazie Moni <3

      Elimina