lunedì 17 aprile 2017

Colomba salata al pecorino in crosta di semi

Prometto che questa sarà l'ultima ricetta a tema pasquale. Come vi ho già accennato nei post precedenti, quest'anno mi sono data alla pazza gioia con i lievitati e i dolcetti dedicati al periodo di festa...per la gioia di parenti e amici!
A dir la verità questa preparazione non era nemmeno in programma ma, sistemando il mobile della cucina, mi sono saltati fuori degli stampi avanzati dagli anni precedenti e mi si è accesa la lampadina. Ne avevo 2 da colomba e 1 da panettone, poi avevo ancora del burro professionale acquistato per le colombe con scadenza molto ravvicinata, panna e uova bio...insomma alla fine ho dovuto acquistare solo il pecorino ed è nata una ricetta svuota dispensa, frigo e che ha risolto il menù di Pasquetta!


Quest'impasto è liberamente ispirato a quello della ciambella al pecorino di Sara Papa che avevo avuto il piace di assaggiare durante il suo ultimo corso in Toscana. Era piaciuta anche al marito che solitamente non si lascia ammaliare dagli aromi del formaggio, quindi mi sono lanciata convinta di fare cosa gradita...e posso assicurarvi che ha conquistato proprio tutti!


Ingredienti x2 stampi da colomba da 500g:

impasto
500 g di farina di tipo 1*
200 g di farina di farro bianca*
250 g di lievito madre attivo**
250 g di latte vaccino scremato
100 g di panna liquida fresca
230 g di pecorino giovane
1 uovo bio intero (circa 60g)
120 g di burro tedesco a t.a.
10 g di semi di finocchio
8 g di sale integrale
1 cucchiaino di malto d'orzo in polvere
decorazione
1 albume
semi di zucca decorticati q.b.
semi di lino scuri q.b.
semi di sesamo q.b.
1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano grattugiato
Pepe verde macinato al momento q.b.

olio di riso q.b. x il piano di lavoro

*Macinata a pietra.
**Rinfrescato e al raddoppio.

Ho effettuato l'impasto nella planetaria. Si otterranno ottimi risultati anche lavorando a mano o in un capiente mixer.

Nella ciotola della planetaria con il gancio a foglia montato, sciogliere il lievito spezzettato nel latte, panna e uovo leggermente miscelati insieme. Aggiungere tutta la farina ed il malto. Appena il composto inizia ad incordarsi, inserire il gancio ad uncino ed incorporare velocemente i semi ed il sale. 
Unire il burro morbido poco per volta, facendo attenzione di farlo perfettamente assorbire prima dell'aggiunta successiva e lavorando sempre a bassa/media velocità per non slegare l'incordatura. Appena l'inserimento del burro è terminato, ridurre il pecorino a piccoli dadi ed incorporare velocemente all'impasto.
Ungere il piano di lavoro con un filo d'olio e rovesciarci l'impasto. Praticare una serie di pieghe a libro, formare una palla e adagiarla in una capiente ciotola leggermente unta di olio di riso.
Sigillare con pellicola e far lievitare in un luogo caldo, lontana da correnti d'aria, fino al raddoppio. (io nel forno spento con la luce accesa, ho impiegato circa 3 ore).
Dividere l'impasto in 2 parti uguali e posizionare negli stampi calcolando 2/3 per il corpo e 1/3 per le ali (io ho usato 2 stampi da colomba, uno da 500g e l'altro da 150g, poi 1 da panettone da 500g).



Coprire con pellicola e far lievitare ancora 2 ore al caldo.
Preriscaldare il forno in funzione statica a 200°C e nel frattempo spennellare la superficie delle colombe con l'albume. Spolverare con il Parmigiano ed i semi.



Cuocere nel ripiano più basso per 15 minuti. Poi abbassare la temperatura a 180°C e proseguire per altri 15 minuti. Fare la prova stecchino e se esce asciutto, sfornare.
Valutare sempre le temperature ed i tempi di cottura in base al proprio forno.
Far completamente raffreddare su una gratella.


Una volta freddi, possono essere chiuse in sacchetti di plastica spruzzati di alcool puro e conservati fino a 7 giorni. In frigorifero fino a 10.


In alternativa è possibile congelarle a pezzi e scongelare al momento del bisogno.


Una consistenza davvero ottima, soffice come una brioche e saporita come un rustico!


Utilizzando stampi diversi da quelli da colomba, può essere un'eccellente idea, veloce e no stress per un picnic, un brunch o un piatto unico take away!


Con questa ricetta partecipo al contest:
ideato da "una mamma che cucina" ed ospitato dal blog "Sabrinaincucina"

54 commenti:

  1. che idea geniale farla salata, io la divorerei ! Buona settimana, un bacione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara e felice settimana anche a te <3

      Elimina
  2. Che bella!!pensi che si possa fare con olio al posto del burro? Se sì quanto?

    RispondiElimina
  3. Bellissima la tua idea!
    Sembra davvero squisita!
    Un bacio

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Benedetta :-)è piaciuta davvero tanto ^_^

      Elimina
  4. Una vera prelibatezza. Kiss
    Nuovo post “Top con righe e volant per un look casual/chic” ora su http://www.littlefairyfashion.com

    RispondiElimina
  5. Vedo che con il tuo lievito madre ti stai proprio divertendo,complimenti io quei semini li mangerei tutti,felice giornata

    RispondiElimina
  6. Ma che bella idea Consu!
    Buon rientro alla normalità dopo la Pasqua :)))
    Ciao,
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tizi...adesso ne avevo proprio bisogno :-P

      Elimina
  7. per me questa tutta la vita, quella dolce non mi fa impazzire mentre salata potrei mangiarne mezza, la felicità sarebbe!

    RispondiElimina
  8. Meravigliosa! Se avessi conosciuto la tua ricetta prima, l'avrei preparato per la pasquetta! Deliziosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, segnala x il prossimo picnic ^_^

      Elimina
  9. Che ricetta particolare, m'ispira molto. Grazie Consuelo, un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Absolutely wonderful! I really like this.


    Bloglovin
    STYLEFORMANKIND.COM

    RispondiElimina
  11. Preferisco di gran lunga le colombe salate, questa con tutti quei semi invita proprio all'assaggio. Una lievitazione perfetta, bravissima Consu. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Serena, sono felice di aver incontrato i tuoi gusti ^_^

      Elimina
  12. Una bellissima idea alternativa alla colomba classica!!!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  13. Bella l'idea della colomba salata. Salvo la ricetta e obbligherò mia madre a farla! (Non sono il tipo da lievitati eheh)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...vedrai che l'assaggio non te lo farai mancare :-P

      Elimina
  14. Sono rimasta incantata,a bocca aperta davanti alla bellezza e alla perfezione assoluta della tua colomba salata,solo a guardarla mi è venuta un'acquolina incredibile!!!Il sapore meraviglioso che le conferisce il pecorino la rende speciale,la sua consistenza interna è sofficissima come una nuvola come piace a me,risultato di una lievitazione perfetta;).
    Non puoi immaginare quanto la vorrei assaggiare,senza ombra di dubbio è di una bontà e di una goduria unica!!!:)).
    Un bacione e i miei migliori e più sinceri complimenti,bravissima come sempre:))).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy, sei sempre troppo gentile :-) sono davvero felice che ti sia piaciuta..non ti resta che replicarla ^_*
      A presto <3

      Elimina
  15. Espectacular corte :-))
    Un saludito

    RispondiElimina
  16. Perché io non l ho assaggiata al corso?🤔... e comunque ... cara mia Consu la tua versione è sublime! È davvero una meraviglia per gli occhi immagino quindi per il palato 👏👏👏 super!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..si che l'hai mangiata..è quella che ho bruciato nel forno della casina di Sara :-P
      Grazie x aver gradito la mia rivisitazione ^_^

      Elimina
  17. Kudos to you carissima Consuelo! Una ricetta davvero stupenda, che ho messo nella mia wish list con immenso piacere. Brava brava brava! Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Ma guarda che idea meravigliosa ..poi io che adoro il formaggio..
    Devo prenderla in considerazione .....chissà che cosa uscirà fuori!
    grazie mia cara, un bacio serale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te x aver gradito ^_^ ne sono davvero felice!
      Buona serata a te <3

      Elimina
  19. mamma mia che bell'aspetto che hanno, poi immagino la parte croccante di sopra con tutti quei semi! *-*
    io non capisco perchè, a me i lievitati non vengono mai! :(((

    the smell of friday ☕

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franci, i lievitati hanno bisogno di tante cure e molta pazienza...con l'esperienza si migliora, quindi non mollare!!!

      Elimina
  20. Come sempre hai creato un capolavoro...sei fantastica Consu, guarda che meraviglia!!!! Ti abbraccio

    RispondiElimina
  21. Davvero golosa! Voglio provarla anche io, amo queste preparazioni rivisitate in chiave salata! Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvietta, vedrai che non ti deluderà :-)

      Elimina
  22. meraviglia questa colomba salata! mi sa che la provo anche fuori periodo! anche io ho ancora degli stampi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava ^_* vedrai che non ti deluderà :-)

      Elimina
  23. come al solito hai creato un capolavoro come solo tu sai fare, inserita in gara e grazie ancora. Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabry, sono felice che ti sia piaciuta ^_^

      Elimina
  24. ...letteralmente...DA URLOOOOOOO!!!! da provare, sotto qualsiasi forma e in qualsiasi periodo dell'anno!!! bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mimma :-) sono davvero felice che ti sia piaciuta!

      Elimina
  25. Arrivo tardi sotto questo post, ma la primavera è ancora nel suo pieno... e non vorremo mica far smettere di volare le colombe, vero? :D Adoro la versione salata, mai vista! E se metti il pecorino, mi fai sentire a casa... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franci ^_^ sono felice di essere riuscita a prenderti x la gola ^_^

      Elimina