mercoledì 12 aprile 2017

Pizza bianca romana

Ecco il primo esperimento realizzato con la mia giovane pasta madre, ribattezzata "creatura"! Devo ammettere che si sta comportando talmente bene che l'idea di impiegarla nelle colombe è stata davvero forte! Poi ho esitato solo perché la sua "inesperienza" avrebbe potuto compromettere il lungo lavoro e rendere me molto molto isterica! Non che non lo sia stata...quest'anno è stato un vero "parto" realizzare tre colombe in croce, ma ve ne parlerò prossimamente (...spero prima di Pasqua, anche se in questo periodo mi risulta davvero difficile fare programmi con l'illusione di riuscire a rispettarli!).
Ma torniamo a questa bella focacciona, saporita e fragrante! La ricetta non è "farina del mio sacco" (...tanto per rimanere in tema!), bensì l'ho copiata da un libro di Sara Papa arrecando solo qualche piccola modifica. 


Colgo l'occasione di quest'appuntamento con la rubrica di Idea Menù dedicata allo street food, per proporvela e consigliarvi di provarla al più presto, magari proprio per il picnic di Pasquetta!
***Piccole considerazioni personali***
La prossima volta ridurrò la quantità di sale nell'impasto che a gusto mio e della mia famiglia è eccessivo. Inoltre reputo questa dose piuttosto abbondante per una teglia sola (infatti anche i tempi di cottura sono stati un po' lunghi), per Pasqua la replicherò ma realizzando due focacce più basse. 


Ingredienti x1 teglia 40x30cm:

impasto
700 g di farina di tipo1 macinata a pietra
490 g di acqua naturale a t.a.
200 g di lievito madre attivo*
30 g di olio e.v.o.
15 g di sale integrale
salamoia
20 g di acqua
20 g di olio e.v.o.
1/2 cucchiaino di sale integrale

*Rinfrescato e al raddoppio.

Ho effettuato l'impasto nella planetaria con il gancio ad uncino, si potrà procedere anche a mano lavorando in una capiente ciotola.

Sciogliere il lievito nell'acqua. Unire la farina e portare ad incordatura. Incorporare l'olio a filo e per ultimo il sale.



Ungere una ciotola e rovesciarci l'impasto. Con le mani bagnate praticare una serie di pieghe in ciotola e sigillare con pellicola. Far lievitare fino al raddoppio (io ho impiegato circa 5 ore).


Ungere una teglia usa e getta con olio e rovesciarci l'impasto. Stenderlo con la pressione dei polpastrelli e farlo lievitare ancora 2 ore.
Nel frattempo preparare la salamoia, emulsionando bene gli ingredienti con una forchetta. Distribuirla sulla superficie della focaccia in modo omogeneo e praticare delle fossette profonde con i polpastrelli.



Far lievitare altri 40 minuti e preriscaldare il forno in funzione statica a 250°C.
Infornare nell'ultimo ripiano e cuocere per circa 20 minuti. Poi sfornare e, con l'aiuto di un pennello, distribuire nuovamente la salamoia che sarà rimasta in superficie. Infornare nuovamente per altri 15 minuti.


Sfornare e far raffreddare su una gratella. Quindi tagliare a fette e gustare.


Ottima da aprire a metà e farcire al momento oppure congelarla ed averla sempre a disposizione al momento del bisogno. Basterà scaldarla qualche istante o farla scongelare a temperatura ambiente.


L'interno è soffice e corposo, mentre la crosticina saporita e croccante vi farà innamorare e desiderare il bis!


Non perdetevi tutte le nostre proposte e con l'occasione diamo il benvenuto ad il nuovo e preziosissimo membro della rubrica Elisabetta

Costolette di Elisabetta 
Hot dog di Linda

54 commenti:

  1. Che meraviglia!!!! Posso averne un pezzo??? Amo la pizza e mi piace provare le varie ricette italiane, quella romana però mi manca all'appello! Devo rimediare immediatamente! A presto LA

    RispondiElimina
  2. che spettacolo questa pizza O_O complimenti!! :P

    RispondiElimina
  3. Wowowowowowo esiste qualcosa di più buono della pizza bianca romana? A quest'ora poi??? Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..penso proprio di no! A ripensarci mi aumenta la salivazione :-P

      Elimina
  4. Che buona Consuelo, nonna me la preparava sempre! Se non riesco a ripassare tantissimi auguri, baci a presto :)

    RispondiElimina
  5. Qui da me si chiama focaccia , e la tua è davvero uno spettacolo , hai mai provato a pocciarla nel latte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..anche in toscana si chiama focaccia o schiacciata :-P ho voluto mantenere il nome originale della ricetta a cui mi sono ispirata ^_^ Non ho mai avuto il coraggio di provarla a colazione...

      Elimina
  6. Concordo sul fatto che le grammature siano esagerate per le misure della teglia. Ma solo ai fini dell'altezza della pizza/focaccia. In effetti io sulla teglia da 30 x 40 stendo impasti fatti su base 500 g di farina. La tua pasta madre sarà pure giovane ma ha già capito come darsi da fare e lavorare sodo. Brava, come sempre, Consuelo !

    RispondiElimina
  7. ho la pizza bianca in forno....ma io con lievito di birra, tre colombe in croce forse neanche nei sogni migliori, bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma va'!!! Dovresti solo provare e sono certa che saresti all'altezza ^_*

      Elimina
  8. Io la adoro ma da noi si chiama focaccia. Se senti qualcuno che la chiama "pizza bianca" capisci subito che non è del nord e ci vengono i capelli dritti. Ma a Viareggio davvero si chiama così 😲? Io l ho fatta poco tempo fa ed era un po' che non la preparavo, l ho portata a mia cugina che era standista al festival d'Oriente a Torino (devi ancora postarla .. ne ho un tot in archivio) lei è siciliana e ancgebli la chiamano focaccia. Comunque sia come vuole ... hai sfornato una vera squisitezza cara Consu! Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche in Toscana si chiama focaccia o schiacciata, ma ho voluto mantenere il nome originale della ricetta da cui l'ho attinta ^_^

      Elimina
  9. Ma è un capolavoro! Altro che primo esperimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sonia, il mio lievito è ancora giovane ma si sta comportando molto bene ^_^

      Elimina
  10. Quanto mi piace !!!!! Ma perché dici che è troppo alta. Io la trovo perfetta così e così l'ho sempre mangiata. Complimenti al tuo nuovo arzillo pupetto. Un abbraccio cara e grazie mille ancora <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lisa, anche da me l'hanno gradita così alta :-P

      Elimina
  11. Adoro la focaccia o pizza bianca e la mangio molto volentieri anche così senza nulla dentro :)
    Io la trovo perfetta!
    Non so se riuscirò ancora a passare nei prossimi giorni, per cui mi porto avanti e porgo a te e alla tua famiglia i miei più cari e affettuosi auguri di Buona pasqua <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela..anch'io la amo al naturale :-P
      Tantissimi auguri anche a te e a presto <3

      Elimina
  12. Questa focaccia fa venir voglia di picnic! Speriamo che il tempo ci regali una bella Pasquetta!

    RispondiElimina
  13. Se ve bien alveolado :-))
    Un saludito

    RispondiElimina
  14. Secondo me è perfetta,meglio di così non si può!!!Impasto soffice e lievitato benissimo,consistenza interna spettacolare,non puoi immaginare l'acquolina incredibile che mi ha fatto venire,bravissima come sempre Consuelo,ti faccio i miei migliori e più sinceri complimenti!!:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  15. Fantastica, la lievitazione è perfetta, complimenti, un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. è uno spettacolo...immagino che buon sapore!!!! Un abbraccio e grazie per la visita al mio blog Lory

    RispondiElimina
  17. Direi proprio di sì...questa pasta madre sta facendo il suo dovere! Favolosa questa focaccia, l'aspetto è magnifico...io la immagino già farcita nel mio cestino da picnic! Un baciotto Consu e qualora non dovessimo sentirci ancora, ti auguro una serena Pasqua <3 Bacio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, anch'io spero di poterla portare al mio picnic di Pasquetta ^_^
      Tantissimi auguri <3

      Elimina
  18. Ma come risponde bene la creatura, ottima pizza e così alta a me piace tantissimo!!!
    Tantissimi auguri di Buona Pasqua!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lauretta, sono felice che ti sia piaciuta ^_^
      Tantissimi auguri anche a tutti voi <3

      Elimina
  19. Anche io ho un neonato lievito madre, per me è la prima volta. I primi esperimenti non sono male, ma rimane nel pane un leggero retrogusto acido... Ho provato a "lavarlo" ma non è ancora sparito . Qualcuno mi puo' dare un consiglio?
    Grazie
    Giusi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusi, dopo il "bagnetto" rinfrescala per almeno 3 volte ogni 8-10 ore con il doppio di farina e pari peso di acqua. Vedrai che si riprenderà alla grande ^_^

      Elimina
    2. grazie,
      provero' senz'altro.
      :*
      giusi

      Elimina
  20. Consu, è perfetta!!
    Alta, soffice, gustosa!!!!
    Ti mando un grosso abbraccio e ti auguro una dolcissima e serena Pasqua tesoro <3

    RispondiElimina
  21. Concordo sulla quantità eccessiva di impasto per lo stampo. La pizza bianca romana è più bassa di questa. Ad ogni modo mi sembra ottimo come impasto. Brava tesoro

    RispondiElimina
  22. Io mi perdo nei tuoi post, sei bravissima con la PM ed in generale in cucina!!!
    Complimenti
    Buona giornata e auguroni di buona Pasqua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mila, sei davvero troppo gentile <3
      Tantissimi auguri anche a te e alla tua famiglia <3

      Elimina
  23. Ciao Consuelo, per me rappresenti una certezza...ti seguo da tempo e mai ho fatto fiasco con le tue ricette(dettagliate e semplici) complimenti per il blog che trapela tutta la tua passione ed esperienza. Grazie per questa delizia che provero' domani ma soprattutto
    grazie per la condivisione del tuo sapere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te Anna Maria ❤️ se questo blog continua a crescere è proprio merito alle persone come te che mi danno la carica e la voglia di migliorarmi 😘
      A presto!

      Elimina
  24. deliziosa questa tua focaccia e assolutamente da provare!

    RispondiElimina